Benessere con Gusto

Continua il Festival dello Sviluppo Sostenibile alla Luiss Guido Carli

Gusto e salute sono due amanti compatibili? Questa non è la domanda da inviare allo 409323 per conoscere il grado di affinità tra capricorno e sagittario, ma è stato il tema centrale del tardo pomeriggio di ieri, durante il quale lo Chef Circiello (esperto di cucina basata sulla sana alimentazione, da molti anni impegnato in iniziative e campagne volte ad affermare il valore della salute a tavola) si è esibito in uno show cooking ad alto tasso salutare presso il Faculty restaurant di Viale Romania, 32.

Senza fornelli, lo chef ha composto due ricette, precisamente un’insalata ed un dolce, totalmente composte da elementi vegetali che non erano stati previamente soggetti a cotture di alcun genere. L’intento, come ben espresso dalla Dott.ssa La Farina, nutrizionista che nel corso dell’evento ci ha esaustivamente descritto le proprietà benefiche di certi alimenti, se lasciati crudi, era quello di dimostrare la coniugabilità tra il piacere del palato e la salute: infatti il pensiero che solo alimenti particolarmente proteici e di origine animale siano gli unici a stuzzicare le fantasie dei più golosi è una falsa credenza.

Anzi, i piatti proposti dallo chef Circiello, aiutato dal suo collega, lo chef Simone Loi, sono risultati particolarmente interessanti tanto alla vista quanto al palato: una certosina composizione cromatica, un gioco di consistenze non scontato ed un equilibrio perfetto di sapori hanno evidenziato le potenzialità espressive di uno stile di cucina crudista e salutare. Ovviamente, ne’ noi  ne’ tantomeno i maestri di ieri vogliamo far passare l’idea di superare totalmente la cucina classica che appartiene al folclore popolare: sarebbe un attentato al  mondo dell’enogastronomia sconfessare una tradizione secolare fatta di sapori animali e vegetali, che costituiscono un tratto caratteristico della cultura nostrana, fortemente incentrata sulla ricerca dell’ingrediente. Piuttosto la filosofia che questo incontro voleva diffondere è quello di cercare di migliorare le nostre abitudini culinarie quotidiane: con piccoli sforzi, possiamo evitare di consumare cibo in scatola o alimenti di provenienza industriale; e a beneficiarne saremmo in primo luogo noi e, nondimeno, il nostro pianeta, che non sarebbe più soffocato dai quintali di rifiuti prodotti dai processi di lavorazione su larga scala.

benessere con gusto

La cucina sostenibile fa bene e può essere egualmente gustosa. E la controprova ci è stata fornita al termine dello show cooking: ci è stato proposto un aperitivo a base di portate sulla falsariga dei piatti proposti allo chef, accompagnato da estratti di carota e mandorla.

Un pomeriggio davvero positivo, a base di buon cibo: si sa, quando si mangia bene, siamo tutti di buon umore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Translate »