Introduzione a Mattia a mezzo busto

Mattia a mezzo busto

Inauguriamo la nuova simpatica rubrica intitolata Mattia a mezzo busto

by Mattia Vena

Amici e amiche benvenuti nella nuova rubrica “Mattia a mezzo busto”, dove vi racconterò particolari e irriverenti aneddoti sulle persone che popolano e “abitano” un circolo sportivo.

Vi starete chiedendo “abitano nche senzo?”, beh dovete sapere che per i soci il circolo sportivo è casa: c’è chi scappa dalla moglie,chi dalla routine,chi non sa che fare o dove andare,chi rimarrebbe anche a dormire se ci fosse la possibilità.

Avrete capito che il circolo sportivo è un ambiente paragonabile a una giungla popolato da specie diverse, ed è proprio di queste strane creature che andremo a studiare il curioso comportamento e le varie abitudini.

A volte riderete, altre non saprete se ridere o piangere,altre vi farete domande esistenziali neanche foste Gigi Marzullo sulla possibilità che possano davvero esistere “genti” così strane e particolari, e sul fatto che in qualche aspetto vi ci possiate rivedere… e lì a mio avviso dovreste ricorrere subito ai ripari prima che sia troppo tardi.

In ogni caso potreste avere due diverse reazioni: evitare come la peste di iscrivervi in un circolo sportivo, per non entrare a contatto con queste creature ed esserne assorbiti come Alain Parrish in Jumanji o al contrario sarete così affascinati e incuriositi da questo mondo così variopinto e rocambolesco che il vostro spirito d’avventura prevarrà e la prima cosa che farete appena avrete finito di leggere il pezzo sarà andarvi ad iscrivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *