Vita da Fuorisede

Studenti Fuorisede

10 Consigli pratici per sopravvivere da universitario fuorisede

by Angelica Evola

Avresti voglia di andare a studiare in un’altra città ma ti fanno paura alcuni aspetti? Allora ecco alcuni pratici consigli che fanno al caso tuo!

Come ogni fuorisede che si rispetti l’avventura inizia con il primo e travagliato step:

1)La scelta dell’appartamento: si vedono stanze di ogni tipo, con letto singolo/matrimoniale, a castello, a soppalco e chi più ne ha più ne metta

Ma quello che ti consiglio è innanzitutto quello di prediligere una stanza singola e solo se strettamente necessario (e per un breve periodo!) scegliere la stanza doppia – ossia da dividere con qualcuno e ti consiglio anche di dare sempre un’occhiata tra le bacheche universitarie in cui sono affissi gli annunci… magari trovi una sistemazione migliore!

Avere i propri spazi e la propria camera è fondamentale. Non è come la cameretta che avevi a casa ma, diventerà il tuo rifugio per studiare, per rilassarti con un po’ di musica. Insomma, un luogo intimo e confortevole tutto per te.

Consiglio: scegli un appartamento situato in un luogo strategico in modo che tu possa spostarti in completa autonomia e senza troppa fatica

2) La conoscenza dei coinquilini: se pensavi di aver conosciuto la gente più strana al liceo, mettiti comodo perché ancora non hai visto niente. La tipologia di coinquilini che si possono incontrare sono innumerevoli e gli approcci sono i più vari: dal festaiolo che ti fa entrare 50 persone in casa all’improvviso, al timido e introverso che deve essere avvisato 24 ore prima se intendi portare qualcuno dentro casa.

Per avere una convivenza civile e positiva è importante rispettarsi a vicenda, per cui organizzatevi con i turni della pulizia e manteneteli!

Sappiate che in fondo siete accomunati dalla stessa consapevolezza di condividere le medesime condizioni e per questo motivo il più delle volte nasce una sorta di solidarietà tacita che fa sentire un po’ tutti a casa.

Consiglio: mai più di 3 coinquilini in uno stesso appartamento e assicurati che facciano una lavatrice almeno una volta al mese!

3) Il cibo: spesso il tuo frigo sarà vuoto ed è lì che ti riaffioreranno in mente i magnifici pranzi della mamma subito pronti quando tornavi da scuola… ma niente paura! Sei un fuorisede e saprai cavartela anche in questa situazione

Consiglio: fai una spesa abbondante una volta a settimana comprando cibi pratici da cucinare (tanto non ti verrà mai la fettina di carne buona come la faceva mamma, quindi rassegnati)

4) Partecipa alle iniziative universitarie, dagli eventi culturali alle serate.

Sono ottime occasioni sia per conoscere nuove persone ma anche per sentirti parte integrante del gruppo

Consiglio: proponi nuove idee, renditi partecipe così i tuoi colleghi sapranno che sei una persona​ attiva sulla quale poter contare

5) Ricordati che questa esperienza è un’occasione per metterti alla prova, scoprirai tanti aspetti di stesso e ti sorprenderai di come diventerai più flessibile in alcune situazioni e ti divertirai a vederti cambiare nel corso del tempo.

6) Organizza la tua settimana cercando di incastrare le lezioni universitarie e lo studio ma non sottovalutare lo sport e il tempo libero con gli amici.

Consiglio: utilizza un’ agenda settimanale per appuntare gli impegni per non dimenticare niente​

7) Non vergognarti del tuo accento se troppo pronunciato! Non avere il timore di parlare in maniera diversa dagli altri perché sarà proprio questo che ti caratterizzerá e potrai far incuriosire le persone con i racconti della tua città, dunque difendilo e non vergognartene!

8) Prova a studiare nella biblioteca della tua università, questo ti permetterà di rendere lo studio meno noioso ma ti aiuterà anche a prendere più confidenza con l’ambiente universitario e di formare il tuo gruppo studio per preparare gli esami.

Consiglio: portati il pranzo da casa, così non dovrai spendere soldi al bar e dopo le lezioni puoi già​ organizzarti per rimanere in biblioteca

9) Questione dolente: i soldi

Si sa, la vita da fuorisede costa molto tra affitto, rette e spesa, specialmente i primi periodi in cui ancora non si ha dimestichezza e si finisce a spendere più del dovuto.

Consiglio: annota le spese che fai così a fine mese non avrai sorprese e potrai tenere tutto sotto​ controllo

10) Scarica alcune applicazioni utili come ad esempio quelle per gli eventi presenti nella tua città per essere sempre aggiornato, tra cui:

– “RoomMates” utile per trovare nuovi coinquilini.

-“HappyList” applicazione per dispositivi Apple che ti permette di memorizzare i prezzi dei prodotti che compri quando vai al supermercato e ti dice dove trovare lo stesso prodotto a un prezzo più basso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *