Washout

Lavare la propria auto esclusivamente con uno smartphone? Scopriamo come!

by Davide Schinella

Il mondo 2.0 gravita indubbiamente attorno al cellulare: dal semplice chiamare o messaggiare, passando per giochi e applicazioni, fino all’ordinare un pasto caldo a domicilio.
Basterà, infatti, l’utilizzo di app quali justeat, deliveroo et similia per vedersi recapitare in poco tempo la pietanza selezionata.
Tutto ciò, lo sappiamo, non è certo una novità; certamente più sorprendente potrebbe essere, invece, il pensiero di un cellulare in grado di lavarci la macchina con un paio di tap sullo schermo del cellulare.

Come? No, non letteralmente, per il cellulare-lanciaschiuma non siamo ancora attrezzati e ci permettiamo di dubitare che lo saremo mai; ma comunque, grazie a WashOut, startup italiana attiva in Roma, Milano e Torino, l’unico oggetto da utilizzare per lavare la propria macchina sarà proprio lo smartphone.

Basterà scaricare l’app WashOut, registrarsi, selezionare il modello dell’auto con la relativa targa ed indicare luogo, data e ora in cui vogliamo che il lavaggio sia effettuato.
Poi possiamo tornare a guardare Netflix sul divano, perchè a lavorare per noi penserà un dipendente WashOut il quale, munito di tutta la strumentazione necessaria, si recherà sul posto da noi indicato per procedere al lavaggio, eventualmente anche su strada pubblica.

E ciò perchè il lavaggio è fatto a mano, utilizzando prodotti waterless e non inquinanti che permettono al washer di lavorare in tranquillità e nel rispetto, in primis dello spazio circostante, in secundis dell’ambiente.
Basta pensare che un normale auto-lavaggio impiega dai 150 ai 200 litri per ogni macchina, per rendere l’idea di quanto Washout sia, oltre che comodo, anche eco-friendly.

Venendo ai dettagli, quando richiediamo il lavaggio dovremo anche indicarne la tipologia: si parte dallo scooter per poi passare alle auto di piccola, media e grande taglia, con prezzistiche diverse che variano a seconda della dimensione della nostra macchina.
La scelta, poi, è tra washout, il lavaggio esterno, o washout più washin, comprensivo del lavaggio interno.
Optare per questa seconda tipologia, oltre che comportare un supplemento di prezzo, vi costringerà a stoppare Netflix per scendere ad aprire la macchina al washer (sic! è uno sforzo duro, ma qualcuno dovrà pur farlo).
In caso di solo washout, invece, basterà attendere 30-40 minuti circa per ricevere il messaggio dell’app che ci conferma il lavaggio completato.

Dimenticate, dunque, le file all’auto-lavaggio ed i suoi mastodontici rulli; dimenticate il tragitto da casa al car-wash perchè da oggi, grazie a Washout, questo sarà sempre sotto casa vostra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Translate »